Un viaggio su un'isola dura e aspra. Brulli i paesaggi, impervie ed inaccessibili le sue coste, Capraia riserva, tuttavia, inaspettate sorprese che ne accrescono il fascino: dalla dolcezza delle essenze di elicriso alla placidità delle acque dello Stagnone.

Meteo
Proposte Giornaliere
Cartografia
Sicilia
Arcipelago Toscano
Home
Calendario Soggiorni
Novità
Laboratori
Scuole
Campi estivi
Festival del camminare
Una Stagione più lunga
Trekking ArcipelagoToscano
Naturalmente in Sicilia
Trekking Sicilia
Mountain bike
Kayak
Vela
Pianosa Giglio Capraia
Speciale Gruppi
Mineralogia
Whalewatching

 

 

 

English version
Italian version

Trekking di Capraia
Lo Stagnone
 Punta dello Zenobito

PROGRAMMA

1° Giorno - Un percorso tra le testimonianze della lunga storia dell'Isola
Tempo di percorrenza: 2 ore; Lunghezza: 2 km ; Quota massima: mt 70 slm; Dislivello complessivo: mt 70.
Arrivo a Capraia nel corso della mattinata. Sistemazione in albergo e briefing iniziale. Nel pomeriggio, dopo avere visitato il paese, con il forte S. Giorgio, il Convento S. Antonio e la Torre del Porto, proseguiremo dalla piazza della Chiesa lungo il sentiero che ci condurrà a Cala S. Francesco, a Cala dello Zurletto e al Piano, luogo in cui, fino al XVI secolo, era localizzato l'antico centro abitato.
2° Giorno - Il placido stagno ed il duro penitenziario
Tempo di percorrenza: 6 ore;Lunghezza: 10 km ; Quota massima: mt 420 slm; Dislivello complessivo: mt 445.
In mattinata dal Paese dal ci incammineremo sul sentiero che conduce allo Stagnone, unico laghetto naturale dell'Arcipelago Toscano, regno di falchi, gabbiani e uccelli migratori. Dallo Stagnone proseguiremo verso Monte Le Penne, per poi scendere verso il Porto passando all'interno dell'antica Colonia Penale Agricola, della quale osserveremo alcuni ruderi e vecchi edifici: il Caseificio, le Stalle, la Lavanderia. Quindi proseguiremo lungo il Vado dell'Aghiale fino al Porto.
3° Giorno - Là dove regnano il vento, i falchi e i gabbiani
Tempo di percorrenza: 6 ore a/r; Lunghezza: 14km ; Quota massima: mt 410 slm; Dislivello complessivo: mt 410.
Dal Paese saliremo in località il Piano, da dove un'antica via lastricata ci condurrà all'estrema punta sud dell'isola. Una volta arrivati sulle strapiombanti coste occidentali dell'isola proseguiremo fino al Poggio dell'Arpagna, un punto d'osservazione unico da cui ammirare l'antichissimo cratere vulcanico di Cala Rossa e la torre dello Zenobito. Pranzo al sacco. Partenze nel tardo pomeriggio..

FILOSOFIA DI VIAGGIO ED ECOSOSTENIBILITA';
La dimensione delle piccole isole nasce da un delicato intreccio di sottili equilibri che scandiscono i ritmi degli uomini e quelli della natura. L’ecosostenibilità di questo viaggio risiede nell’approccio con il quale abbiamo deciso di visitare queste isole minori dell’Arcipelago Toscano: entrando in punta di piedi, viaggiando sui mezzi pubblici, parlando sottovoce e ascoltando in silenzio gli usi e le storie degli isolani.

Pelagos è associata

IN COLLABORAZIONE CON:
ORGANIZZAZIONE TECNICA:

NOTE TECNICO- LOGISTICHE
Appuntamento: a Capraia Porto..
Trasporti: il programma non richiede l'uso dei mezzi di trasporto, tuttavia sull'isola si effettua un servizio navetta tra il porto ed il paese, che è a carico dei partecipanti.
Sistemazione: Albergo tre stelle con trattamento di mezza pensione + pranzo al sacco. Il giorno di arrivo il pranzo è a carico dei partecipanti.
Operatori: 1 guida ambientale
Note:

QUOTA A PERSONA
3 giorni e 2 notti:
€285,00 dal 30 maggio - 1 giugno;

LA QUOTA COMPRENDE
Sistemazione in albergo tre stelle per 2 notti, in camera doppia, con trattamento di mezza pensione + pranzo al sacco, guida ambientale per tutta la durata del soggiorno.
LA QUOTA NON COMPRENDE
il viaggio fino all’Isola di Capraia, il pranzo del giorno di arrivo, i trasporti interni in bus di linea e tutto ciò non incluso ne “la quota comprende”.

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI
PELAGOS:
Tel. 347 6004835 - info@pelagos.it

Torna inizio Pagina
Dif. M
Cat. S
Durata 3giorni - 3notti
Date 30 mg - 1 giu
Quota da €255 a pers
Il fascino della bellezza in un mondo selvaggio